Demenza Senile e Psicosi nel Senium

La Demenza Senile e il Deterioramento cognitivo rappresentano condizioni di “malattia” che sempre più spesso si riscontrano nella popolazione più anziana. Ciò è determinato anche dal fatto che le aspettative di vita si sono molto allungate, quindi la probabilità che questo tipo di malattia possa insorgere è in % aumentata.

Ad associarsi e si potrebbe affermare essere spesso un segno ormai caratteristico delle Demenza Senile, è l’associazione con l’insorgenza di una “Psicosi” o “Psicosi nel Senium”.

Molto spesso capita di visitare pazienti anziani che abbiano come tratto caratteristico, una marcata confusione mentale, ridotta lucidità (ossia spesso non riconoscono bene i propri familiari), cui si associano “Idee a contenuto Bizzaro” fino ad arrivare a veri propri sintomi Psicotici.

La “Psicosi” che si riscontra in questi casi è di solito di “Nocumento”, ossia il paziente ha paura che qualcuno gli faccia del male (spesso questo discorso è riferito nei confronti dei propri familiari), “Persecuzione”, il paziente è convinto di essere perseguitato (ad esempio dai vicini), “Veneficio”, il paziente è convinto che qualcuno lo voglia avvelenare, e comincia a non mangiare più, perchè ha paura di morire (ad esempio capita spesso che il paziente pensi di essere avvelenato da familiari o magari dalle badanti che lo assistono).

La Psicosi può essere anche rappresentata dalla comparsa di “Allucinazioni Visive e Uditive”, infatti spesso il paziente parla con parenti che sono morti da tanti anni (mamma o padre…) oppure anche con personaggi famosi (spesso capita che questi pazienti abbiano rapporti speciali con esponenti della chiesa), che di solito vengono vissuti come persone realmente presenti nella propria vita.

La Allucinazioni possono essere anche Uditive, quindi il paziente sente voci, che di solito hanno risonanza affettiva, che gli danno dei consigli e con cui dialoga quotidianamente.

Molto spesso quando si innesca un quadro di “Psicosi”, bisogna cercare di curare la Psicosi, intervenendo con Terapie Psicofarmacologiche Specifiche e sotto stretto monitoraggio, poiché è importante ridurre i sintomi Psicotici, in quanto aggravano lo stato di malattia e favoriscono l’insorgenza di “Aggressività” nell’anziano, che di solito tende a riversarsi contro i propri familiari, che di solito assistono il paziente.

L’Aggressività può essere verbale o fisica e va contenuta, perchè può diventare ingestibile incontenibile in molti casi.

Gli interventi sono di natura Farmacologica e vanno effettuati in modo scrupoloso e attento, proprio per l’età del paziente che dovrà essere sottoposto ad uno stretto monitoraggio da parte dello Specialista.

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful