Bulimia e Obesità

Non è facile distinguere quale sia il limite tra “Bulimia senza condotte di eliminazione” ed “Obesità”. Infatti molti pazienti che presentino una diagnosi di “Bulimia senza condotte di eliminazione”, vanno incontro ad un marcato sovrappeso che può sfociare, in alcuni casi in una vera e propria Obesità.

Non è semplice distinguere queste 2 patologie, se non si è guidati da Specialisti adeguati a porre una diagnosi differenziale. Nel caso di una diagnosi di “Bulimia senza Condotte di Eliminazione”, spesso si associa una diagnosi di “Disturbo dll’Umore” o di “Disturbo d’Ansia”. Inoltre da un punto di vista clinico questa diagnosi si differenzia anche per i sintomi cui si associa come: “perdita di controllo sul cibo”, “mangiare in modo vorace e veloce”, “sentimenti di colpa dopo l’abbuffata”. Inoltre il rapporto col cibo appare “Contorto”, “contrastante”; il paziente mangia molto all’interno di singoli episodi che per questo vengono definiti “Abbuffate”, mentre al di fuori di questi sembra quasi non cibarsi o mangiare molto poco.

Da un punto di vista del Tono dell’Umore si possono verificare oscillazioni timiche in base al fatto che si sia messa in atto o meno l’abbuffata e l’umore può essere già, come molto spesso accade, “Depresso”, in questo tipo di pazienti.

Molto spesso mi è stato detto: “ mangio per colmare un vuoto…” oppure “mangio per lenire l’ansia”, ed anche “mangio per colmare i miei sentimenti di solitudine”. Queste affermazioni di solito sottendono un’altra patologia correlata, che può essere, come è già stato sottolineato di tipo Ansioso o legata all’Umore.

Di solito nel paziente “Obeso”, non si ha tutto questo quadro psicopatologico, ma anzi spesso il paziente Obeso, ha seppur in modo sbagliato, un rapporto sintonico col cibo e mangia per il piacere di mangiare. Altro distinguo è quando alla base dell’Obesità vi sia una Sindrome Dismetabolica o altra patologia Endocrinologica. Nel caso in cui vi sia una vera e propria diagnosi di “Bulimia senza condotte di eliminazione” è necessario che il paziente, si faccia seguire clinicamente da uno specialista, quindi lo psichiatra, al fine di porre un’adeguata diagnosi e verificare che non ci siano altre patologie associate.

ăn dặm kiểu NhậtResponsive WordPress Themenhà cấp 4 nông thônthời trang trẻ emgiày cao gótshop giày nữdownload wordpress pluginsmẫu biệt thự đẹpepichouseáo sơ mi nữhouse beautiful